Soggetto. Indagine sulle strategie di presentazione dell’esperienza artistica

Uno degli aspetti noti che caratterizza l’ambito delle arti è la molteplicità delle pratiche e delle poetiche che contribuiscono ad abbozzarne la fisionomia.
Esiste tuttavia un frangente, nell’itinerario che va dall’esperienza di chi crea a quella di chi fruisce, in cui le pratiche artistiche appaiono accomunate se non nella sostanza, nei formati attraverso i quali di esse si narra o le si spiega.

Soggetto è un’occasione di studio condivisa attraverso incontri di una o due giornate. Lo scopo è favorire la riflessione in merito all’influenza che le modalità di presentazione standardizzate esercitano sui processi di elaborazione ed identificazione della pratica e della ricerca artistica. A partire dall’analisi di alcune parole, di formulari e fogli d’istruzione sviluppati da enti e istituzioni, indagheremo le fasi che accompagnano la preparazione di un portfolio e le dinamiche che contribuiscono a trasformare la pratica in discorso.

Ci interrogheremo sulla traducibilità del pensiero artistico; sul suo essere soggetto ad inflessioni più o meno strutturanti; sulla possibilità di rendere operative modalità di azione e fruizione che, pur confermando una coerenza artistica intrinseca, si rivelano incompatibili rispetto alle condizioni di comunicazione dominanti.

 

Liber

Liber è un progetto che mira a sviluppare la conoscenza della cultura contemporanea attraverso la divulgazione della letteratura artistica, promuovendo e mettendo in circolazione testi e libri di artisti prodotti dalla prima metà del XX secolo ad oggi.
Liber nasce per diffondere presso un’utenza estesa quel sapere trascurato perché considerato da molti difficile, inaccessibile o addirittura incomprensibile, identificato sotto l’etichetta arte contemporanea. La finalità del progetto è creare un accesso diretto al sapere artistico attraverso il coinvolgimento attivo del sistema bibliotecario romagnolo e attraverso l’organizzazione di eventi dedicati, a carattere formativo e didattico. Due sono i princìpi a fondamento del progetto: il primo è che si vede ciò che si sa; il secondo è che il miglior modo per avvicinarsi al significato di un’opera d’arte è entrare in contatto con le parole e i pensieri di chi l’ha creata.

 

Aperture.
Propedeutica per una didattica fondata sulla creatività intesa come capacità di stabilire relazioni tra discipline diverse.

L’ambito della ricerca artistica contemporanea costituisce un dominio di sperimentazione permanente entro il quale artisti, ricercatori, tecnici e studiosi di ogni genere operano in sinergia travalicando i confini disciplinari. È a partire da queste esperienze di ricerca che intendiamo sviluppare una metodologia didattica trasversale volta alla valorizzazione delle modalità di apprendimento individuali e di gruppo.

Aperture mira ad introdurre, attraverso l’analisi di esperienze derivate dalla ricerca artistica contemporanea, i concetti fondamentali della practice-led research con l’obiettivo di forgiare una didattica interdisciplinare volta ad integrare i diversi saperi.
Il percorso didattico si rivolge a docenti e studenti delle elementari, medie, superiori, università, formazione continua. Attraverso la costruzione di un sapere integrato e di una didattica condivisa si intende favorire l’apertura esperienziale e cognitiva utile alla formulazione di nuovi strumenti critici, nuovi paradigmi e nuove forme di rappresentazione, per una ridefinizione del programma scolastico secondo un’ottica interdisciplinare.